12 CONSIGLI SU COME SCRIVERE FLASH FICTION

C’è qualcosa di liberatorio nella creazione di flash fiction. Scrivere una storia di meno di mille parole, o anche una breve come una frase o due può spesso farti essere più creativo. Può girare fuori in qualsiasi direzione folle, non c’è spazio per troppo descrizione o lo sviluppo del personaggio, e il numero limitato di parole significa che l’immaginazione del lettore deve svolgere un ruolo importante troppo.

Ecco i miei dodici consigli migliori per iniziare a scrivere flash fiction…

Impostare un limite di parole e mantenere ad esso.
Se sei bloccato da come iniziare a convincere un amico a scrivere il nome di un parente (ad esempio, Il mio grande zio Claude, o il marito del mio cugino di secondo grado Tim), e un posto in cui non sono mai stati. Usa questi due bit di informazioni per iniziare la tua storia.
Scrivi la tua prima bozza sapendo che nessun altro la leggerà. Essere creativi e pazzi come ti piace. Buon divertimento.
Scrivi la tua prima bozza a lungo. Se il limite di parole è 100, scrivi 150 o 200 parole.
Prova a scrivere una storia con un inizio, mezzo e fine.
I colpi di scena sono sempre buoni nella narrativa flash, ma non trattano il finale come una battuta finale. Non stai scrivendo un bavaglio.
Scrivere la prima bozza dovrebbe essere un terzo del tempo complessivo. I restanti due terzi dovrebbero essere rivisti e modificarli.
Sii spietato durante l’editing. Tagliare gli avverbi (e non solo quelli che terminano in ly, ma quasi, piuttosto, spesso, solo ecc), aggettivi, e intere frasi e paragrafi dove necessario.
Sii specifico con la tua lingua. Ambled, piuttosto che camminava lentamente. Quercia, piuttosto che albero. Saltacchi piuttosto che uccelli.
Assicurati che ogni singola parola guadagni il suo posto nella tua storia.
Leggi il tuo pezzo ad alta voce a te stesso e poi a qualcun altro (è incredibile quanto un pubblico ti faccia venire voglia di modificarne altri).
Metti via la tua storia per una settimana o un mese, quindi leggila e modificala di nuovo.