LA NARRAZIONE AMBIENTALE PUÒ AIUTARE A DIFFONDERE GRANDI IDEE PER SALVARE IL PIANETA

La lotta ai cambiamenti climatici richiederà enormi cambiamenti nella società. La decarbonizzazione dell’energia, il ripristino dell’habitat e la sostenibilità dell’approvvigionamento alimentare sono tutti critici, ma i metodi per motivare queste azioni hanno tipicamente adottato un approccio sbagliato, evidenziando l’urgenza delle questioni e le conseguenze disastrose della mancata azione.

La ricerca suggerisce sempre più che cercare di promuovere il cambiamento comportamentale attraverso la paura può essere controproducente, portando ad ansia o depressione che si traduce in un problema evitato, negato o incontrato con un senso di impotenza. Tuttavia, nell’istruzione, nelle notizie e nella finzione, le storie con modelli di ruolo positivi e che si concentrano sui risultati positivi delle soluzioni sono molto più propense a ispirare l’azione per risolverlo.

IL POTERE DELLE STORIE POSITIVE
Ho deciso di esplorare l’impatto di queste storie. Nell’ambito della mia ricerca, a 91 volontari sono state date due storie da leggere, ognuna delle quali riguardava gli impatti negativi del cambiamento climatico: una su una donna intrappolata in un’alluvione e l’altra posta alla fine del mondo.

Gli stessi lettori sono stati esposti anche a due storie positive: una su un terrorista che pianta una bomba floreale, che popola una zona nuda di fiori, l’altra su un ragazzo che, dopo aver guardato Blue Planet, prende a raccogliere plastica per impedirgli di entrare negli oceani – a partire dalla sua vasca di pesce. In seguito ai lettori è stato chiesto come si sentivano le storie e riflettere su quali tipi di comportamenti hanno ispirato.

Mentre le storie negative motivavano l’azione per pochi, la maggior parte ha detto che erano scoraggiati. “Preferisco non pensarci”, disse uno. “Mi ha fatto arrabbiare e mi sono spento”, disse un altro. Molti hanno anche riferito un senso di disperazione passiva. “Mi sentivo senza speranza. Se davvero, la forte pioggia è stata causata dal cambiamento climatico, cosa possiamo fare al riguardo?”

Tuttavia, non c’erano segni di elusione tra i lettori delle storie positive.

“Mi ha fatto venire voglia di bombardare la bomba a fioriere e fare qualcosa di positivo e mi sono sentito più felice dopo averlo letto”, ha detto un lettore.

“Mi sono sentito ispirato dal modo in cui i personaggi si sono comportati … [la storia] mi ha fatto pensare a quello che potevo fare”.
Questo è preoccupante perché quasi tutte le storie ambientate nel futuro, sia nei libri, nei film o nei programmi televisivi, sono distopiche. Il popolare programma televisivo Black Mirror racconta storie di cautela sulla vita moderna e la tecnologia con conseguenze spesso terrificanti. Queste storie suscitano ansia, pessimismo e un sentimento di fatalismo passivo.

Dalla mia ricerca mi sono reso conto che abbiamo disperatamente bisogno di offerte culturali con visioni positive di come potrebbe essere una società sostenibile, per ispirare speranza e cambiamento positivo.

L’Università di Southampton organizza concorsi di scrittura che chiedono alle persone di leggere le soluzioni verdi e integrarle nelle storie. Queste idee includono la sostituzione di quanto le persone acquistano, rappresentate come PIL – la misura attuale di quanto sia efficace la società – con una misura di benessere. Un altro esamina il potenziale di una “sharing economy”, in cui più persone prendono in prestito beni che gli altri hanno senza bisogno di acquistare di più se stessi.

Può essere difficile per i politici sostenere politiche verdi come queste quando le questioni verdi evocano catastrofe nella mente degli elettori a cui preferiscono non pensare. Riformulare i problemi in termini di soluzioni ed evidenziarli attraverso personaggi e storie coinvolgenti potrebbe essere un modo più efficace per incoraggiare il cambiamento.